Prima Pagina

Gmail compie 15 anni, ma il regalo lo fa Google!

Tantissime, 15 anni fa, non erano state inventate. Sembra passato un secolo e invece il tempo corre, soprattutto quando si parla di tecnologia, di mezzi di comunicazione. Gmail, il servizio di posta elettronica ideato da Google compie 15 anni.

Era il 2004, Marco Masini vinceva Sanremo con L’uomo volante, in Iraq venivano rapiti quattro italiani, Carlo Azeglio Ciampi è il presidente della Repubblica mentre in Spagna Zapatero vince le elezioni, così come George W Bush negli Stati Uniti. 15 anni dopo Gmail è utilizzata da 1,5 miliardi di utenti quotidianamente nonostante inizialmente sembrasse quasi uno scherzo. Fu lanciato, infatti, il 1 aprile, e tutti pensarono fosse un pesce d’aprile di Google.

La scelta del colosso informatico fu quello di fornire un nuovo strumento per combattere lo spam, gestendolo tramite un’intelligenza artificiale. Oggi infatti Gmail è in grado di bloccare oltre 10 milioni di email spazzatura in un minuto. La società di Mountain View, negli ultimi anni, ha lavorato a lungo per rendere Gmail a misura di smartphone, cosa che quando fu lanciata nel 2004 non era ancora una realtà. Una delle scelte fatte è stata quella dell’organizzazione con schede che permettono di suddividere automaticamente le email in base all’analisi del contenuto.

Ma l’innovazione, si sa, non si ferma un attimo. Così Gmail per i suoi 15 anni vuole festeggiare con nuove funzioni, come lo Smart Compose, già utilizzabile in Regno Unito e USA, che permette di rispondere alle email più velocemente grazie all’intelligenza artificiale. Disponibile all’interno dell’app di Gmail per Android e iOS, dove arriverà a breve, non sarà limitato solamente agli smartphone Pixel 3 e consentirà all’utente di scrivere in fretta suggerendo frasi in base al contesto così come l’oggetto del messaggio. Un’altra novità è la pianificazione dell’invio di una email nell’ora e nella data più consone permettendo di gestire il flusso di lavoro in maniera differente.

LEGGI ANCHE  Populismi e Social Network

«Smart Compose – spiega Google – ha consentito agli utenti di risparmiare oltre 1 miliardo di caratteri ogni settimana, sufficienti a riempire le pagine di mille copie del Signore degli Anelli».

Insomma, il progresso non si ferma veramente mai e chissà quante nuove funzioni sono già in studio e verranno rese note solo tra molto tempo. Quello che è certo è che Gmail ha reso più veloce, pratico e funzionale il sistema di posta elettronica, favorendo l’utenza non solo nel mondo professionale ma anche in quello privato, personale e del tempo libero. Lotta allo spam, alle email indesiderate, ma anche supporto nella scrittura, velocità di risposta, possibilità di programmare. È il futuro della comunicazione, ma su Gmail è già presente.

Categorie
Prima Pagina

Commenta

*

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.